Armani

L’azienda Giorgio Armani S.p.a. nasce nel 1975, previa cooperazione tra l’omonimo Presidente dell’azienda e Sergio Galeotti, nonché socio fondatore dello stesso Armani. Dalla scomparsa di Galeotti, avvenuta nel 1985, Giorgio Armani risulta essere l’unico azionista ricollocabile all’azienda, e di conseguenza l’unico soggetto al quale attribuire l’immane successo riscosso da Armani S.p.a. nel corso degli anni. Attualmente l’azienda vanta non solo trecento negozi distribuiti in tutto il mondo, bensì anche punti vendita che promuovono la cucina giapponese e numerose raccolte letterarie. Il segreto del marchio è almeno in parte riconducibile alle campagne pubblicitarie che ne promuovono la qualità; il resto è senza alcun dubbio da attribuirsi all’unico intestatario dell’azienda.

In aggiunta alle strategie vincenti messe in atto da Giorgio Armani, il requisito che ha reso possibile l’affermazione dell’azienda corrisponde allo stile conferito agli indumenti prodotti dalla stessa. In qualunque epoca, infatti, Giorgio Armani S.p.a. verrà ricordata per le oramai affermate giacche destrutturate, ossia quelle giacche nelle quali le proporzioni sono state completamente rivisitate, così come è accaduto per la localizzazione e le dimensioni riconosciute ai bottoni. Dalla concezione di giacca destrutturata ha avuto origine una lunga serie di tailleur dal disegno tipicamente maschile, la quale tuttavia è stata concepita per le donne. Un altro particolare che contraddistingue i capi riportanti il marchio Armani equivale all’adozione di tonalità di colore prevalentemente fredde; per concludere, è giusto riconoscere il debito spazio all’influenza che l’Oriente ha avuto sullo stesso stilista: basti pensare alle numerose collezioni inclusive di indumenti arricchiti da colletti alla coreana.

Ciò che le passerelle mettono in risalto per le stagioni venture equivale a raffinati tailleur composti da giacca e pantalone, le cui linee morbide ma precise potrebbero ridisegnare con delicatezza qualunque figura femminile; mantenendo l’attenzione sui capi che possono interessare le donne, l’ultima collezione firmata Armani evidenzia una serie di abiti realizzati con i colori più sgargianti, il tutto accompagnato da piacevoli motivazioni astratte o decorazioni luccicanti. Spostando lo sguardo su quanto viene messo a disposizione degli uomini, risulta doveroso citare gli affascinanti cappotti doppiopetto concepiti nel rispetto delle tinte più scure, ed ancora una lunga serie di abiti gessati ideali per qualunque occasione, che si tratti di un importante incontro di lavoro o di una ricorrenza speciale.